Pumpkins 2871269 640

Eccoci. Ci siamo. È il momento della Ruota dell’Anno che preferisco in assoluto e mancano solo poche ore: Samhain è alle porte.

Ci troviamo nel cuore dell’autunno, il periodo in cui tutte le energie naturali volgono verso il declino e il periodo in cui gli uomini, da secoli, si rapportano con il tema della morte. Anche prima dell’istituzione delle feste cristiane di Ognissanti (1 novembre) e dei Morti (2 novembre), infatti, le antiche popolazioni del Nord Europa celebravano i loro antenati proprio intorno agli stessi giorni, attraverso i riti della notte di Samhain.

Come questa antica festività pagana sia stata “incorporata” nel calendario liturgico della religione cristiana e come, sempre da essa, sia nato successivamente Halloween, è spiegato nel dettaglio nel sito “Le vere origini di Halloween”, al quale suggerisco caldamente di dedicare una visita. (Esiste anche il libro omonimo, scritto da diversi autori)

In questo articolo, invece, preferisco approfondire come vivere al meglio le energie di questo periodo in un’ottica di crescita personale e di evoluzione spirituale.

Non neghiamocelo, pensare alla morte non piace molto a nessuno, in particolare in questo periodo storico dove la materialità vince su tutto. Tuttavia onorare i nostri antenati, gli spiriti di coloro che ci hanno preceduto su questa terra, è un modo molto profondo di onorare noi stessi e la nostra vita a 360 gradi. Ciò che abbiamo di nostro – di veramente nostro intendo: predisposizioni, talenti, inclinazioni – ci arriva in buona parte dai nostri antenati. E con questo termine intendo sì i nostri parenti di sangue, ma anche coloro che ci hanno guidati, ispirati e/o che ci hanno insegnato qualcosa ma  che non sono legati a noi da legami di sangue.

In questi giorni, quindi, dedicare del tempo a ringraziare gli spiriti dei propri antenati è un ottimo modo per nutrire le proprie radici personali e, di conseguenza, rafforzarsi e diventare più stabili per poter crescere ed evolvere.

Inoltre, è innegabile che le energie che si percepiscono nell’aria in questi giorni siano incredibilmente speciali e magiche. L’antica saggezza racconta che, nel periodo intorno a Samhain, i confini che separano le diverse dimensioni della realtà si riducono e che, per questo motivo, sia più facile cogliere i messaggi a noi destinati provenienti dalle realtà sottili. Se per molti è irrinunciabile la una sessione di divinazione tradizionale a Samhain, ciò di cui mi sono resa conto negli anni è che basta mettersi in ascolto, perfino durante la propria quotidianità: le risposte arriveranno anche senza strumenti. Magari sarà la strofa di una canzone che arriva la vostro orecchio per caso, come a puntuale risposta di una vostra domanda, oppure potrebbe essere un cartellone con una scritta particolare che vedete di sfuggita dal finestrino del treno. Ad ogni modo tenetevi pronti, in questi giorni, a cogliere ciò che l’Universo ha da dirvi. Sicuramente saranno consigli preziosi.

Infine, prima di lasciarvi, condivido con voi alcune idee pratiche su come allinearsi alle energie di Samhain (non solo oggi e domani, ma anche nei giorni seguenti!) per portare i suoi doni nella vostra vita:

  • Decorate la vostra casa – e in particolare il vostro spazio sacro/spazio meditativo – con i simboli di questa festività: zucche, edera, crisantemi, cipresso. Usate solo elementi naturali e ogni giorno trascorrete qualche minuto in contemplazione dei loro colori, delle loro forme, dei loro profumi.
  • Scegliete un modo per onorare i vostri antenati. Deve essere qualcosa che vi faccia sentire a vostro agio e soprattutto deve essere qualcosa che viene dal cuore. Non deve essere per forza qualcosa di complicato: banalmente basta portare una piantina al cimitero, o accendere una candela in un posto speciale della casa, o ancora aggiungere un coperto in più a tavola lasciando del cibo in offerta.
  • Per favorire la percezione dei messaggi delle dimensioni sottili a voi destinati, stasera, prima di celebrare Samhain, fate un bel bagno rilassante aggiungendo all’acqua un po’ di succo di mela e qualche goccia di olio essenziale di salvia sclarea, diluito in un cucchiaino di latte di mandorla.
  • Samhain rappresenta un punto di svolta molto importante nella Ruota dell’Anno, è tempo di lasciare andare qualcosa del passato per creare spazio per l’avvento del nuovo. Interrogatevi su quali sono le cose di cui non avete più bisogno… e impegnatevi a disfarvene nel modo più ecologico possibile! (sia che si tratti di oggetti, sia che si tratti di situazioni della propria vita. )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *