Benessere Naturale Primavera 2

La dimostrazione d’amore più grande che possiamo dare al nostro corpo in primavera è una e solo una: depurazione. Avrei voluto scriverlo in caratteri cubitali, ma faccio i conti con le leggi fisiche dello spazio dei monitor e lo metto solo un po’ in grande 🙂

La depurazione primaverile deve avvenire principalmente nell’ambito dell’alimentazione; la famigerata dieta detox. Per alcuni il solo nome è fonte di terrore, lo so, ma niente panico, non è necessario passare da un estremo all’altro. Non sto parlando di nutrirsi di soli centrifugati e insalatine per tutta la stagione (anche se male non farebbe).

L’idea è che, in questo periodo, il nostro corpo necessita di essere alleggerito non solo dai chili di troppo in vista della prova costume, ma soprattutto dalle tossine che abbiamo accumulato durante i mesi freddi. In autunno e in inverno, infatti, le condizioni di vita che abbiamo tendono a condurci ad un accumulo extra di tossine. Come? Primo: durante le feste di Natale ci siamo ingozzati di cibi ricchi di grassi e, comunque, con le temperature rigide, d’istinto, abbiamo continuato a mangiare in modo  più pesante rispetto a come facciamo in estate. Secondo: di sicuro vi siete ammalati e almeno una volta o due siete ricorsi all’uso di antibiotici o di farmaci. Terzo: i vestiti pesanti che abbiamo indossato fino ad ora hanno limitato l’azione di espulsione delle tossine svolta dai pori della pelle. Quarto: poche ore di luce e solite ore di lavoro inducono a consumare più sostanze eccitanti e stimolanti come caffè, tè, cioccolato e zuccheri raffinati.

Tutto ciò al momento pesa sul nostro corpo, lo affatica, ed è principalmente la causa dei cali energetici che molti avvertono con l’arrivo dei primi caldi.

Il rimedio, dunque, è semplice: per un po’ dobbiamo stare a stecchetto, comportaci bene, non cedere agli stravizi e fare le nostre pulizie di primavera del corpo. Sul tipo di regime di depurazione da seguire non si può generalizzare in un articolo: è un argomento che va affrontato con un professionista e strutturato sulla base delle specifiche necessità e caratteristiche della persona.

Tuttavia esistono alcune regole di base che possono essere applicate da tutti a seconda delle proprie possibilità e disponibilità:

1. Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno
2. Bandire (o almeno limitare del 50% rispetto al solito) gli alimenti “nemici” (grassi, fritti, salumi, formaggi stagionati, bibite gassate e/o zuccherate, zuccheri raffinati, farine raffinate. Per intenderci, i nemici n.1 li trovate tutti in esposizione nei distributori automatici di snack)
3. Aumentare il consumo degli alimenti “amici” della stagione primaverile (verdura e frutta fresca di stagione, germogli, semi, cereali a chicco intero, fiori commestibili)
4. Bandire/ridurre il consumo di caffè e tè nero
5. Se concordate con un erborista su un ciclo di depurazione con tisane o altri preparati erboristici, seguitelo durante la Luna Calante, sarà più efficace.
6. Passate un guanto scrub sulla vostra pelle quando fate la doccia.

Oltre a questo, sarebbe bene dedicare qualche ora (o qualche ora in più) all’attività fisica; ad esempio, durante la primavera – stagione dell’Aria – a me piace particolarmente andare a correre: semplice, economico, è un impegno facile da “infilare” nei ritagli di tempo. Inoltre, dal punto di vista simbolico, mi sembra un buon modo per ricordare a me stessa che questi sono i mesi adatti per accelerare i ritmi e andare a rincorrere i miei sogni.

Il tempo del riposo è finito, il tempo della creatività è giunto. Bisogno lasciarsi trasportare dalla brezza ispiratrice della primavera, per questo è necessario viaggiare leggeri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *